Arresto per i parcheggiatori abusivi: raccolte quattromila firme

La raccolta organizzata dai Verdi. In prima linea il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli

Quattromila firme per chiedere l’arresto dei parcheggiatori abusivi recidivi. E' il risultato dell'iniziativa avviata questa mattina dai Verdi, dallo speaker Gianni Simioli de La radiazza di Radio Marte e dalle Donne Verdi. L'obiettivo è quello di raccogliere il numero di sottoscrizioni necessario per la presentazione in Parlamento della proposta di legge di iniziativa popolare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina fuori la Prefettura i Verdi hanno chiesto l’intervento del Governo per affrontare e debellare definitivamente la piaga dei parcheggiatori abusivi. L'iniziativa segue la creazione della pagina facebook «Io odio i parcheggiatori abusivi» ad opera del consigliere regionale Francesco Borrelli e del consigliere comunale Marco Gaudini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento