rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Castellammare di stabia

Rifiuta di pagare "un caffè" al parcheggiatore: pestato a sangue tra la folla

Sulla vicenda indagini della Polizia

Questa mattina la Polizia di Castellammare di Stabia ha rrestato due persone accusate di tentata estorsione e di lesioni personali aggravate, commessi in concorso tra loro e con una terza persona non identificata. L'episodio sul quale hanno indagato gli inquirenti si è verificato a Castellammare di Stabia lo scorso settembre, quando un giovane di Napoli, giunto nei pressi di una spiaggia libera località "Pozzano", aveva parcheggiato la propria moto in un'area di sosta libera.

Mentre si apprestava a raggiungere la spiaggia, è stato raggiunto da un uomo, il quale ha preteso il pagamento di un "caffè" per parcheggio del veicolo. Al rifiuto del giovane l'uomo gli ha intimato di spostare il veicolo, intimazione alla quale il giovane ha opposto un ulteriore rifiuto.

Dopo poco lo stesso giovane era stato raggiunto in spiaggia da altri due uomini, uno dei quali, impugnando una mazza di ferro, lo aveva aggredito, colpendolo più volte alle gambe e al torace, procurandogli delle lesioni, intimandogli di allontanarsi dal posto e di spostare il suo motoveicolo dal luogo ove era stato parcheggiato.

Le indagini hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta di pagare "un caffè" al parcheggiatore: pestato a sangue tra la folla

NapoliToday è in caricamento