Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Una bella scena durante la catechesi del pontefice, che ha poi benedetto la piccola Clelia, 10 anni

Una bella scena è avvenuta durante la catechesi che stava tenendo Papa Francesco nell'aula Paolo VI. Una bimba è corsa verso di lui salendo i gradoni per poi iniziare a battere le mani.
Francesco non si è scomposto, sorridendo: "Dio parla attraverso di lei, parla tramite i bambini", ha detto il pontefice.

Clelia ha 10 anni, è napoletana, ed è una bambina autistica. È arrivata a Roma dal capoluogo partenopeo con i genitori.

Il Papa l'ha stretta, ci ha giocato, poi al momento di salutare i fedeli ha lasciato loro una sua riflessione sulla disabilità. "Tutti noi abbiamo visto questa ragazza tanto bella, poverina è vittima di una malattia e non sa cosa fa. Io domando una cosa, ma ognuno risponda nel suo cuore: ho pregato per lei, vedendola, ho pregato perché il Signore la guarisca, la custodisca? Ho pregato per i suoi genitori e per la sua famiglia? Sempre quando vediamo qualche persona sofferente dobbiamo pregare. Che questa situazione ci aiuti sempre a fare questa domanda: ho pregato per questa persona che ho visto, che si vede che soffre?". Il Papa ha infine benedetto la bambina. A riportare la notizia, Il Corriere del Mezzogiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento