Cronaca

Il boss Raffaele Amato tra i nomi di Pandora Papers: ispirò Salvatore Conte di Gomorra

L'inchiesta Panama Papers è il frutto del lavoro dei giornalisti investigativi di 150 testate tra cui per l’Italia L’Espresso. Ha fatto emergere 29mila titolari di conti correnti in paradisi fiscali

Una società di Montecarlo usata per coprire una società inglese, questa usata per acquistare immobili in Spagna. Una matrioska d'illegalità, con alla base i soldi derivanti dalla vendita di droga e con al centro Raffaele "Lello" Amato, detto 'a vecchiarella, boss degli scissionisti di Secondigliano il cui nome è emerso in questi giorni nell'inchiesta Pandora Papers sui paradisi fiscali.

Chi è 'o Lello

L'uomo che ha ispirato il Salvatore Conte della fiction Gomorra (adesso 56enne) iniziò la sua carriera criminale nel clan di Paolo Di Lauro, ovvero Ciruzzo 'o milionario. Già allora lavorava dalla Spagna, curando i trasferimenti di droga dalla penisola iberica al cuore di Secondigliano e Scampia. Quando Di Lauro si diede alla latitanza affidando il clan al figlio Cosimo, Amato vide il suo peso nel sodalizio camorristico ridursi drasticamente. Ci fu la scissione, la faida, che vide Amato – insieme al cognato Cesare Pagano – tra i protagonisti.

Venne arrestato da latitante a Barcellona, all'uscita del casinò. Scarcerato per decorrenza dei termini il 7 dicembre del 2004 sarebbe dovuto finire di nuovo in carcere ma scappò ancora una volta in Spagna da lì continuò a guidare il sodalizio criminale, fino all'alleanza con Enzo Notturno di San Giovanni a Teduccio che diede vita ad una faida interna al suo gruppo.

Adesso, anni dopo, i boss di quel cartello sono tutti in carcere, 'o Lello compreso, finito in manette nel 2009 a Marbella.

Panama Papers

L'inchiesta Panama Papers è il frutto del lavoro dei giornalisti investigativi di 150 testate tra cui per l’Italia L’Espresso. Ha fatto emergere 29mila titolari di conti correnti in paradisi fiscali, tra i quali figurano – oltre ad Amato – anche i nomi di Carlo Ancelotti, Pep Guardiola, Shakira, Claudia Schiffer, Julio Iglesias, del premier ceco Andrej Babis, del presidente del Kenya Uhuru Kenyatta, dell’ex premier britannico Tony Blair.

Nel dettaglio, la vicenda dell'ex allenatore del Napoli Carlo Ancelotti riguarda l'utilizzo di una società delle Isole Vergini britanniche per gestire i suoi diritti d’immagine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il boss Raffaele Amato tra i nomi di Pandora Papers: ispirò Salvatore Conte di Gomorra

NapoliToday è in caricamento