rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Casoria

Covid, la stretta nel Napoletano: bar multato e palestra trovata aperta

La scoperta dei carabinieri tra Casoria e Arpino di Casoria. Multate anche delle persone per ingiustificati spostamenti interprovinciali

I carabinieri della compagnia di Casoria continuano i controlli del territorio per verificare il rispetto delle normative anti-Covid.

Particolare attenzione è stata rivolta controllo degli esercizi commerciali e palestre.

I militari hanno sanzionato il titolare di un bar che continuava a lavorare oltre l’orario consentito, decretando la chiusura dell'esercizio commerciale per 5 giorni.

Nel corso degli stessi controlli, ad Arpino di Casoria, i militari della sezione radiomobile hanno scoperto una palestra che sembrava apparentemente chiusa (la saracinesca era abbassata), ma in realtà era pienamente operativa. All’interno della palestra erano presenti il titolare e alcuni avventori che facevano sport. Al gestore è stata elevata la sanzione amministrativa e l’immediata chiusura del locale.

Infine, sono scattate sanzioni per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione (mascherine) e per spostamenti interprovinciali ingiustificati. Alcuni ragazzi, infatti, sono stati fermati dai carabinieri: provenivano dalla provincia di Caserta ed erano a Casoria senza alcun motivo legittimo secondo le recenti normative.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la stretta nel Napoletano: bar multato e palestra trovata aperta

NapoliToday è in caricamento