menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Gianturco: trovato un secondo cadavere sotto le macerie

Ieri all'alba, sotto un cumulo di macerie della palazzina di via Gianturco, alla periferia orientale di Napoli, i vigili del fuoco hanno trovato il secondo cadavere

E' stato trovato il corpo senza vita della seconda vittima causata dal crollo della palazzina di via Gianturco. Lo hanno ritrovato i vigili del fuoco che hanno scavato fino all'alba, sotto un cumulo di macerie.


La vittima è un uomo di 50 anni, immigrato dalla Polonia. Accanto al cadavere hanno trovato alcuni indumenti e una vecchia coperta. Sabato mattina è stata recuperata la prima vittima: una donna di 56 anni - una polacca da alcuni anni in Italia - mentre un'altra persona è rimasta ferita. Per fortuna altri due occupanti dello stabile sono rimasti illesi: ieri sono stati sentiti a lungo dagli agenti della polizia impegnati a ricostruire la dinamica dell'accaduto.
E' stato uno degli immigrati ad aver dato l'allarme chiamando il '113'. La palazzina era da tempo puntellata. Ma, nonostante ciò, era diventata il rifugio di numerosi immigrati africani e dell'Est europeo. A cedere sono stati alcuni solai.


In zona, nei giorni festivi, si tiene un mercatino per stranieri: qualcuno sta lasciando fiori e qualche biglietto. Le due vittime erano da tempo in Italia. La donna in passato aveva fatto la badante, l'uomo, a quanto si è appreso, non aveva un lavoro fisso. La zona è presidiata dagli agenti del commissariato di polizia 'Vasto-Arenaccia' mentre i vigili continuano a lavorare per mettere in sicurezza lo stabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

  • Cronaca

    Scontri Circo Massimo: "C'erano anche ultras del Napoli"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento