rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca

“Sparare ai napoletani”: su Facebook pagina vergogna mentre Ciro è in ospedale

Le condizioni di Ciro Esposito, ferito prima della finale di Coppa Italia, sembrano migliorare. Sui social, però, non solo messaggi di solidarietà

Mentre le condizioni di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli ferito a colpi di pistola lo scorso sabato prima della finale di Coppa Italia, sembrano lievemente migliorate, sui social network purtroppo non c'è soltanto chi indirizza lui – ed agli altri due ragazzi feriti – messaggi di solidarietà.

Come segnala a NapoliToday un lettore, su Facebook è apparsa da qualche ora una pagina dal titolo "Sparare ai napoletani", poi cambiato in “Napoletani infami e spie”, sulla quale campeggiano un Mario Merola armato (nella foto del profilo) che “affronta” una sorta di sicario (nell'immagine di copertina). La descrizione è altrettanto grottesca: “pagina dedicata a tutti i napoletani che vogliono bruciare Roma ed i romani ed ogni volta finiscono all'ospedale accoltellati o sparati.

Insomma, l'immancabile episodio deprecabile che – in rete – accompagna una situazione drammaticamente seria. Intanto, archiviata la squalifica di due giornate per il San Paolo, sul ferimento di Ciro e sui fatti avvenuti successivamente allo stadio indaga la Procura di Roma. Gli inquirenti sembrano essere giunti alla conclusione che quello presumibilmente di De Santis non fosse un gesto isolato: si fa largo l'ipotesi di un vero e proprio agguato di “tifosi romanisti” ai supporter partenopei.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Sparare ai napoletani”: su Facebook pagina vergogna mentre Ciro è in ospedale

NapoliToday è in caricamento