Cronaca

Vergogna sui social: una pagina contro il vigile eroe e le vittime della Terra dei Fuochi

Assurda campagna denigratoria sul gruppo Facebook "Napoletani popolo indegno e incivile". La denuncia

"Sdegno, riprovazione, disgusto e rabbia". Si tratta di quanto prova il Sulpl (Sindacato Unitario di Polizia Locale) nel leggere il commento di un utente Facebook "rivolto al nostro Michele Liguori, collega di Acerra", morto nella battaglia alla Terra dei Fuochi.

Il gruppo Facebook "Napoletani popolo indegno e incivile" ha iniziato infatti un'assurda campagna denigratoria nei riguardi di Napoli e peggio ancora delle vittime della Terra dei Fuochi. "Ci è spiaciuto anche per la vedova Liguori, Maria Di Buono che ha letto tutto e possiamo immaginare cosa abbia provato - proseguono dal Sulpl - Dalle sue parole comunque, emerge sempre la compostezza e la grande umanità che la contraddistinguono. Un immenso abbraccio Maria, il Sulpl ti è vicino ed è con grande affetto e commozione che questo Sindacato di Categoria ricorda il collega morto nella terra dei fuochi, per onorare fino alla fine la divisa che indossava e per la quale ha sacrificato la sua vita, senza mai piegarsi al volere della camorra. Un uomo dimenticato dalle istituzioni, ma non dai suoi colleghi".

La "pagina della vergogna" è stata segnalata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vergogna sui social: una pagina contro il vigile eroe e le vittime della Terra dei Fuochi

NapoliToday è in caricamento