rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Torre annunziata

Imbarcazione in avaria, salvi padre e figlio a Torre Annunziata

L'uomo era uscito in mare per provare il 'Gozzo sorrentino' lungo 8 metri e del valore di 150mila euro circa, costruito nel cantiere di sua proprietà. Ma il motore ha cominciato a surriscaldarsi

Imbarcazione in avaria, i carabinieri salvano il titolare di un cantiere navale e il figlio di 14 anni. È successo nelle acque di Torre Annunziata. L'uomo era uscito in mare per provare il 'Gozzo sorrentino' lungo 8 metri e del valore di 150mila euro circa, costruito nel cantiere di sua proprietà.

Per cause ancora d'accertare, però, qualcosa a bordo non ha funzionato e a circa tre miglia dalla costa dello scoglio di Rovigliano il motore ha incominciato a surriscaldarsi con il conseguente pericolo di incendio e di naufragio per gli occupanti dell'imbarcazione, in un punto dove le acque sono profonde più di 90 metri.


Con il motore in avaria, mare mosso in aumento, senza avere a bordo alcun mezzo di comunicazione, il gozzo andava alla deriva trascinato dalla corrente. Fortunatamente in quel tratto di mare è transitata una motovedetta d'altura dei carabinieri del servizio Navale di Torre del Greco, agli ordini del comandante Vincenzo Amitrano, che ha tratto in salvo i due occupanti dell'imbarcazione e rimorchiato il natante nel porto di Torre Annunziata. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbarcazione in avaria, salvi padre e figlio a Torre Annunziata

NapoliToday è in caricamento