rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024

Padre aggredisce con un coltello sua figlia e la fidanzata

L'aggressione denunciata sui social. “Non accetta la nostra relazione”

Ancora un episodio di omofobia in famiglia. Questa volta la vittima è Immacolata, una 23enne della provincia di Napoli aggredita, insieme alla fidanzata Francesca, 39enne, dal padre. Secondo il racconto della ragazza, il genitore le avrebbe aggredite con un coltello sotto gli occhi della madre. I fatti sono successi a Salerno ma le due ragazze sono riuscite a tornare a Crotone dopo aver denunciato tutto ai carabinieri. 

"Mio padre ci ha detto 'voglio fare 30 anni di carcere: volete morire insieme? È arrivato il momento' e poi ci ha colpito. Mia madre ha assistito all'aggressione e non ha fermato mio padre, anzi ha provato a bloccarci mentre scappavamo". "Fino alle 5 del mattino - continuano le ragazze -  mio padre ci ha inseguite e minacciate. Abbiamo chiamato il 112 e i carabinieri sono intervenuti accompagnandoci nel nostro domicilio di Salerno per fare le valigie e tornare poi a Crotone in sicurezza -raconta Immacolata- Lui ad oggi nega tutto, ma abbiamo le prove di quello che ha fatto".

“Quanto accaduto a Francesca e Immacolata è inaccettabile. Hanno rischiato di essere ammazzate dal padre di una di loro per il semplice fatto che si amano. Ad oggi due ragazze devono avere il sacrosanto diritto di poter vivere il proprio amore senza rischiare la vita. La loro storia mi ha colpito molto, mi hanno chiesto aiuto e io le sto supportando nella ricerca di verità e giustizia come faccio sempre. Io sarò sempre dalla parte dei più deboli e delle vittime di ogni forma di violenza e abuso”. A parlare è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli che ha rilanciato il loro video sui suoi profili social e ha denunciato pubblicamente la vicenda. 

Si parla di

Video popolari

NapoliToday è in caricamento