“Carenza di personale all'ospedale del Mare”: l'allarme della direttrice

Anche Mariella Corvino conferma i problemi nell'ospedale dopo la denuncia di inadempienze e rischio collasso da parte di 17 medici

"All'ospedale del Mare c'è una carenza di personale, infatti l'Asl Napoli 1 ha fatto un appello ad anestesisti in pensione ma la risposta è stata negativa". È quanto denuncia alla Dire la direttrice sanitaria del nosocomio, Mariella Corvino. L'ospedale del Mare è al centro delle polemiche dopo la denuncia di inadempienze e rischio collasso da parte di 17 medici. Uno dei punti critici è l'insufficienza di personale sanitario idoneo all'assistenza di pazienti Covid compromessi. "Ci ritroviamo ancora con un forte bisogno di personale in medicina d'urgenza - ha aggiunto Corvino - ma anche e, soprattutto, di infermieri, anestesisti e pneumologi. Per ora non so quando riusciremo a ottenere delle nuove assunzioni, ma spero davvero a breve perché il bisogno è tanto. Dalla Protezione civile - spiega la direttrice sanitaria - stanno arrivando, col contagocce, infermieri e medici ma sono in itinere quindi penso che per la metà di novembre potrebbero entrare in servizio".

"In questo momento in Pronto soccorso all'ospedale del Mare abbiamo sia positivi che sospetti. Un Covid medicina con 40 pazienti, tutti allettati, quindi posti letto pieni. Poi otto pazienti di sub intensiva e 13 pazienti intubati nel Covid center della terapia intensiva. L'obiettivo è quello di decongestionare il carico sull'ospedale del Mare - ha sottolineato Corvino - attraverso la conversione in Covid hospital di presidi come quello di San Giovanni in Bosco. All'ospedale della Doganella, infatti, andranno 40 posti di degenza di medicina con dispnea, quindi problemi polmonari. Ma saranno trasferiti anche pazienti con problemi o patologie che non riguardano il Covid, come problemi di chirurgia o ortopedia". "Nel frattempo le cliniche private accreditate - ha aggiunto la direttrice sanitaria -, per bassa intensità di cura, ci daranno dei posti letto e una mano a evitare gli affollamenti che si creano nei Pronto soccorso dato che abbiamo anche altre patologie da combattere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento