rotate-mobile
Cronaca Ponticelli / Viale delle Metamorfosi

Ospedale del Mare, il cantiere di Ponticelli fermo da anni

Lavori iniziati nel 2004 ed interrotti da tempo. A bloccare tutto burocrazia, commissariamenti e contenziosi tra Regione e finanziatori privati. E la zona circostante diventa discarica a cielo aperto

Sette anni per l’ospedale fantasma. Come si può leggere in un’inchiesta del quotidiano il Mattino, a Ponticelli, il famoso Ospedale del Mare, i cui lavori sono iniziati nel 2004, non mai stato completato.

A vederlo da fuori, si legge sul quotidiano cittadino, sembra quasi finito e pronto all’apertura. C’è persino qualche operario che fa manutenzione di ciò che altrimenti si potrebbe sfasciare per il non-uso e la vigilanza che sorveglia l’area per evitare facili furti in un cantiere semiabbandonato, fermo, senza mezzi e lavoratori, solo enormi gru ferme da tempo a sovrastare materiale edilizio appoggiato qui e là. E tutt'intorno al cantiere una vera e propria discarica a cielo aperto in cui è possibile trovare ogni tipo di rifiuto.

Dal 2009, spiega ancora il Mattino, la struttura è persino sotto inchiesta a causa di “strane” nomine ed è stato commissariato. E poi c’è il problema dei costi: in partenza l’intero progetto (4 edifici tra ospedale, albergo per familiari dei degenti, amministrazione e centro commerciale) doveva costare 210 milioni di euro (91 derivanti da privati), ma poi la cifra, come troppo spesso accade a queste latitudini, è lievitata. Alla fine i privati hanno chiesto che la Regione di abbassare la propria quota d’investimento, ma la crisi è “nera” e soldi pubblici non ce ne sono e via al contenzioso. Come dire: altro giro, altro intoppo. Se tutto andrà per il meglio, l’Ospedale del Mare a Ponticelli (dove il mare non c’è) potrebbe aprire le sue porte nel 2014. Se tutto andrà per meglio, appunto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale del Mare, il cantiere di Ponticelli fermo da anni

NapoliToday è in caricamento