Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Emergenza Coronavirus, l'ordinanza del Comune di Napoli: slittano tributi

Si differiscono i pagamenti di imposte e tributi per cittadini e attività commerciali e produttive. Nuove disposizioni su asili e refezione scolastica. Ztl aperte e strisce blu gratis a particolari categorie

Poco dopo la mezzanotte, giunta comunale presieduta dal sindaco Luigi de Magistris ha approvato una nuova delibera con oggetto l’adozione di “misure eccezionali volte a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, al mantenimento dei servizi essenziali per la cittadinanza, alla semplificazione del rapporto con i cittadini/utenti ed all'agevolazione finanziaria per le attività produttive”.

Grazie ad essa, si differiscono i pagamenti di imposte e tributi per cittadini e attività commerciali e produttive vista l'emergenza dovuta al coronavirus.

Regione: "Parchi chiusi, consegne a domicilio solo dai supermarket"

Nel dettaglio, tra l'altro, per le attività produttive si differisce il pagamento della rata annuale della Cosap al 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre; il pagamento della prima rata della Tari al 16 giugno; per i fitti ad uso non abitativo di proprietà comunale si dispone l'esenzione dal canone per il periodo di chiusura disposto dal Dpcm mentre per le attività che possono stare aperte si prevede il differimento della scadenza di pagamento di tre mesi senza morosità e interessi.

La disposizione vale anche per gli inquilini di alloggi di proprietà del Comune, ed è stabilita l'esenzione del pagamento per i mercati fissi e la modifica dei termini per il versamento della tassa di soggiorno.

Sono inoltre state posticipare al 30 giugno 2020 le scadenze dei permessi di sosta dei residenti nelle strisce blu.

Asili e refezione scolastica, le disposizioni

La giunta comunale ha anche deciso la chiusura degli asili nido e delle scuole comunali per le quali si era già precedentemente disposta la sospensione delle attività didattiche.

Per la quota contributiva relativa ai nidi dell'infanzia comunali il periodo di chiusura per emergenza straordinaria non verrà addebitato. Le famiglie che hanno già effettuato il pagamento relativo al mese di marzo 2020 potranno recuperare gli importi sul primo mese successivo alla riapertura.

Per la contribuzione per il servizio di refezione scolastica si dispone il differimento al 15 maggio 2020 dei pagamenti relativi ai pasti forniti nei mesi di gennaio e febbraio 2020.

Autorizzazione alla Ztl e strisce blu gratis

La delibera prevede l’autorizzazione all’accesso alle Ztl cittadine, nonché la sosta libera e gratuita nelle aree di sosta a pagamento senza custodia (le strisce blu) nei settori per residenti e in quelle a rotazione, su tutto il territorio cittadino, a favore di sanitari, giornalisti, amministratori pubblici, forze dell'ordine, operatori sociali riconosciuti dal Comune, dipendenti e impiegati nei servizi essenziali, soggetti impiegati nelle attività connesse all'emergenza, dipendenti del Comune di Napoli e Lavoratori Socialmente Utili.

Ai fini dell’attivazione di dette misure, è necessario comunicare i numeri di targa dei veicoli a permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it per la Ztl e a infoautorizzazioni@anm.it per quanto riguarda i parcheggi.

Le altre disposizioni

Come spiegato dal sindaco anche nel video diffuso da Palazzo San Giacomo, altre disposizioni riguardano procedure d'urgenza per acquisire materiale per sanificare le strade, "rafforzamento del lavoro agile e lavoro da casa, direttive di messa in sicurezza dei lavoratori, e tolleranza zero per chi si rifiuta di svolgere servizi di prima necessità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Coronavirus, l'ordinanza del Comune di Napoli: slittano tributi

NapoliToday è in caricamento