menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Operazione San Gennaro”, su Real Time arriva il documentario

Gianmarco Altieri ha iniziato a girarlo sul sagrato del Duomo, nei giorni in cui il popolo di Napoli scese in piazza per difendere la laicità della deputazione

“Operazione San Gennaro” è il documentario che Gianmarco Altieri, giornalista napoletano e videomaker, dal 5 marzo scorso lo ha iniziato a girare sul sagrato del duomo, nei giorni in cui il popolo di Napoli scese in piazza per difendere la laicità della deputazione.

Questo lavoro andrà in onda proprio questa sera alle 23,05 su Real Time (canale 31 digitale terrestre – 131 SKY) prodotto da Todos Contentos Y Yo Tambien. La storia è nota e Gianmarco la affronta dalle origini, da quel 13 gennaio 1527, quando per porre fine ai conflitti interni, alle pestilenze, ai terremoti e alle eruzioni del Vesuvio, i napoletani, rappresentati dagli esponenti delle principali casate nobiliari cittadine, decisero di siglare un atto con San Gennaro. All’interno della cattedrale di Napoli fu così firmato un vero e proprio contratto. In cambio di benessere e protezione, il popolo si impegnava ad erigere al proprio patrono una nuova cappella, la più bella e ricca di Napoli. Solo nel 1601 fu costituita la Deputazione che ancora oggi, composta dai discendenti di quelle nobili famiglie, custodisce il busto reliquario, le ampolle contenenti il sangue miracoloso e i preziosi di San Gennaro.

Lo scorso marzo, tremila napoletani si radunano sul sagrato del duomo al grido di “Giù le mani da San Gennaro”. Un decreto del ministero dell’Interno intendeva modificare lo statuto della Deputazione associandola ad una fabbriceria, ente che si occupa della gestione di beni afferenti alla Chiesa e che prevede la nomina da parte dell’arcivescovo locale di parte dei suoi membri. La storica Deputazione veniva di fatto snaturata e i beni laici del patrono sarebbero stati gestiti anche dalla Curia. Il 30 aprile, il ministro Angelino Alfano è arrivato in città e ha comunicato la decisione di ritirare il decreto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento