rotate-mobile
Cronaca

Operazione "Oro Rosso". maxi sequestro anche a Napoli

L'operazione della Polizia, su scala nazionale, ha interessato anche la Campania

Ben 4 indagati, 317 persone controllate, 55 siti di materiali ferrosi ispezionati, 48 operatori del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania impegnati e 1,2 tonnellate tra rame, materiali ferrosi, rifiuti speciali e accumulatori di piombo esausti sequestrati: è questo il bilancio dell’operazione “Oro Rosso” che, disposta periodicamente dal Servizio Polizia Ferroviaria su scala nazionale, si prefigge di contrastare il fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario e lo smaltimento illecito di rifiuti pericolosi attraverso controlli a tappeto in depositi di materiali ferrosi e rottamai.

Un napoletano di 67 è stato denunciato per gestione di rifiuti non autorizzata in un sito allocato a Napoli. Nel deposito sono stati sequestrati 332 kg di rame e una macchina “spellacavi” utilizzata per eliminare la guaina esterna dei cavi. Il deposito è posto sotto sequestro in attesa di determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

Infine, un napoletano di 39 anni è stato denunciato perché responsabile del reato di gestione e stoccaggio illecito di rifiuti speciali pericolosi: nella ditta, di cui è risultato amministratore unico, sono stati infatti sequestrati 25 accumulatori al piombo altamente inquinanti non bonificati, di varia tipologia e amperaggio per un peso complessivo di 400 kg.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Oro Rosso". maxi sequestro anche a Napoli

NapoliToday è in caricamento