Operato d'urgenza il figlio di Enza Avino

Il 18enne è stato operato al policlinico Gemelli di Roma per il pericolo di un blocco intestinale legato allo stress

Ha rischiato un blocco intestinale per il forte stress e il dolore di questi mesi. Protagonista il figlio di Enza Avino che è stato operato d'urgenza al policlinico “Gemelli” di Roma. Il 18enne, figlio della donna uccisa dal suo ex compagno a Terzigno con tre colpi di pistola, ha accusato dei forti dolori addominali per i quali è stato portato al pronto soccorso e successivamente operato d'urgenza. A darne notizia è “Il fatto vesuviano” che ha anche intervistato la nonna del giovane e madre di Enza Avino.

Secondo quanto detto dai medici ai familiari, la patologia subita dall'adolescente potrebbe essere insorta in seguito a situazioni di forte stress e se non operato in tempo poteva portare anche ad un blocco intestinale letale per il giovanissimo. Per questo motivo i medici sono intervenuti senza indugio per risolvere il problema e adesso il giovane sta molto meglio. Ha già lasciato il reparto di terapia intensiva ma dovrà sottoporsi ad un lungo periodo di convalescenza. Resta il danno subito dal 18enne che, oltre a subire il lutto della morte violenta della madre adesso deve far fronte anche problemi fisici legati a quell'esperienza traumatica.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

Torna su
NapoliToday è in caricamento