Operazione antidroga tra Napoli e Gorizia: nove misure cautelari

Scoperte varie coppie che trasportavano la droga in Italia dalla Slovenia

A conclusione di un’indagine durata un anno gli agenti del commissariato distaccato di Monfalcone, insieme alle squadre mobili delle questure di Napoli e Gorizia, ha eseguito nove ordinanze di misure cautelari, emesse dal Gip del tribunale di Gorizia, nei confronti di altrettanti soggetti residenti nel monfalconese e nel quartiere napoletano di Pianura. L’operazione ha posto fine ad un traffico di cocaina proveniente dalla Slovenia che veniva poi ceduta, dopo esser stata tagliata, sulla piazza monfalconese.

In seguito all’arresto del principale pusher, avvenuto un mese fa a Napoli, gli spacciatori, essendo stati stroncati i canali di rifornimento dalla Campania, avevano deciso di procurarsi settimanalmente la cocaina sulle piazze slovene. Questa scelta è stata concretamente attuata con diversi accorgimenti, ad esempio effettuando più viaggi di approvvigionamento con un limitato quantitativo di sostanza (abilmente occultata in apparati elettronici) o, in alcune occasioni, utilizzando dei taxi, sia per eludere i controlli sia per limitare i danni economici in caso di fermo da parte delle forze dell’ordine. Gli arresti sono il seguito di una più vasta indagine, condotta dal commissariato di Monfalcone sotto la direzione della procura di Gorizia, iniziata nel 2018 che ha già portato all’arresto di numerosi soggetti ed al sequestro di ingenti quantitativi di stupefacenti (operazioni Welfen e Lotar).

Tre delle misure cautelari detentive riguardano un uomo di 38 anni, già ristretto in carcere, mentre le altre due sono relative ad una coppia di coniugi di origine campana ma da anni residenti a Monfalcone di 56 e 50 anni rintracciati a Napoli e portati in carcere. Altre tre misure hanno previsto gli arresti domiciliari per un uomo di 29 anni, originario del napoletano, al momento non ancora rintracciato e ricercato, per una donna di 39 anni e per un ragazzo di 20 anni, entrambi residenti a Monfalcone. Gli ultimi tre provvedimenti cautelari emessi dal Gip hanno riguardato una donna di 29 anni e un’altra coppia di coniugi di 55 e 48 anni, tutti abitanti nel monfalconese, nei confronti dei quali è stata applicata la misura cautelare della presentazione giornaliera presso la polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento