Cade da una scala, a 47 anni muore l'operaio napoletano Andrea Corso

L'uomo era al lavoro su una scala alta 30 metri a Fiumicino. Il sindaco di Qualiano Raffaele De Leonardis: "La sicurezza sul lavoro deve essere un obbligo"

(foto da facebook)

Si chiamava Andrea Corso l'operaio 47enne morto ieri a Fiumicino, caduto da una scala mentre lavorava. L'uomo, originario di Qualiano, lavorava a trenta metri d'altezza. Proseguono le indagini: si ipotizza il cedimento della scala che reggeva Andrea Corso. Il sindaco della cittadina di Qualiano, Raffaele De Leonardis, ha espresso "cordoglio e vicinanza da parte mia e dell’intera amministrazione comunale alla famiglia di Andrea Corso, l’operaio residente a Qualiano morto ieri a Fiumicino mentre svolgeva il proprio lavoro",  scrive De Leonardis. "Tragedie simili non dovrebbero mai accadere, la sicurezza sul lavoro deve essere un obbligo ed una certezza per ogni lavoratore. Ci stringiamo al dolore della famiglia e degli amici di Andrea”. 

TRAGEDIA SUL LAVORO, OPERAIO MUORE CADENDO DA UNA SCALA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento