Procida, operaio folgorato dai cavi ad alta tensione: salvato dal 118

Gli operatori del 118 hanno rianimato l'operaio 38 che era andato in asistolia dopo aver tranciato un cavo ad alto tensione. Ora l'uomo è in ospedale

Un operaio 38enne è stato folgorato a Procida, in via Libertà, nei pressi degli uffici comunali, mentre tranciava un cavo ad alta tensione. Secondo quanto riportato da Tg Procida, l'uomo è stato salvato dai medici del 118 locale, che lo hanno rianimato in breve tempo. Il 38enne era in asistolia, assenza delle sistole cardiache, una condizione hce porta alla morte in breve tempo. I medici del 118 l'hanno rianimato e poi l'operaio è stato trasferito nell'ospedale procidano "Gaetanina Scotto di Perrotolo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento