Tre operai escono dalla 'zona rossa' per andare a lavorare: multati

E' quanto emerso in un controllo dei Carabinieri presso un'azienda nel napoletano, nel corso del quale è stato denunciato e sanzionato un imprenditore tessile

I Carabinieri della stazione di Grumo Nevano insieme ai quelli del NIL e del NOE di Napoli - nell’ambito di un predisposto servizio di controllo finalizzato a contrastare le violazioni delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e di quelle relative allo sfruttamento del “lavoro nero” - hanno denunciato e sanzionato per un importo complessivo di quasi 20mila euro un imprenditore tessile del posto.

L’uomo, oltre a non essere in regola con il registro di carico e scarico dei rifiuti, si avvaleva di 13 lavoratori che non aveva mai sottoposto alle visite mediche obbligatorie e ai corsi di formazione sui rischi relativi alla loro specifica mansione. Tra questi, 5 non erano mai stai assunti e 2 percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza.

Infine, 3 degli operai sono risultati essere residenti ad Orta di Atella e pertanto sono stato multati per essere usciti dalla zona “rossa” eludendo i controlli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

Torna su
NapoliToday è in caricamento