rotate-mobile
Cronaca Nola

Licenziati per il manichino di Marchionne: De Magistris incontra gli operai Fiat

Il sindaco ha ricevuto i cinque operai a Palazzo San Giacomo. «A loro va la mia vicinanza»

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha incontrato al Comune i cinque operai della Fiat licenziati per aver appeso un manichino di Marchionne a mimarne l'impiccagione. Un gesto che la proprietà dell'azienda giudicò gravemente lesivo disponendo il licenziamento per giusta causa. Decisione per la quale gli operai si sono rivolti alla magistratura ma dopo tutto l'iter processuale la Corte di Cassazione ha dichiarato legittimo il licenziamento.

«A Palazzo San Giacomo ho incontrato i cinque operai Fiat la cui sentenza della Corte di Cassazione ha riconosciuto il licenziamento. La sentenza apre contraddizioni sull’interpretazione dell’obbligo di fedeltà al quale sono sottoposti i dipendenti aziendali, al di là del merito delle possibili considerazioni che suscita una sentenza è compito di ogni amministratore confrontarsi con la sofferenza patita da chi perde il lavoro. Ai cinque operai del reparto logistica di Nola va la mia vicinanza» queste le parole del primo cittadino partenopeo.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziati per il manichino di Marchionne: De Magistris incontra gli operai Fiat

NapoliToday è in caricamento