menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Open Arms, Ansa

Open Arms, Ansa

Open Arms lascia Napoli: destinazione Lampedusa

L'Ong spagnola era arrivata nel porto napoletano lo scorso 16 giugno su invito del sindaco Luigi de Magistris

"Leviamo l'ancora. Sei mesi dopo, ci dirigiamo di nuovo verso la frontiera più letale del pianeta. #bastamorti". È il tweet con cui ieri la Ong spagnola Proactiva Open Arms ha annunciato di aver lasciato il porto partenopeo, direzione Lampedusa.

"La Open Arms – è il comunicato della Ong – ha lasciato le acque di fronte a Napoli diretta a Lampedusa, nel Mediterraneo Centrale. Vista la totale assenza di organizzazioni nella zona che possano documentare quello che sta accadendo e garantire un intervento rapido in caso di necessità', la nostra missione sarà quella di proteggere con la nostra presenza le persone in pericolo di vita, fin quando le autorità preposte non ci sostituiranno".

Obiettivo, difendere “i diritti umani in acque internazionali”, e sollecitare “chi avrebbe il compito di proteggere la vita”. L'intenzione è di intervenire se necessario: “Soccorrere chi è in pericolo è un obbligo”, “un dovere morale”.

Open Arms nel Porto di Napoli: l'arrivo della nave | VIDEO

Open Arms era arrivata nel porto di Napoli lo scorso 16 giugno rispondendo all’invito del sindaco Luigi de Magistris. "Torniamo in Italia per aprire le porte della nostra nave alla cittadinanza – aveva reso noto l'Ong spagnola – Perché l'Italia non è Salvini e salvare vite non è un crimine",

Saviano, visita sulla nave di Open Arms: “Salvini non è persona perbene”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

  • Attualità

    Galleria Vittoria, presidio del Pd: "Napoli deve tornare percorribile"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento