menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'omicidio

Il luogo dell'omicidio

Omicidio Vincenzo Liguori a San Giorgio a Cremano, tre arresti

L'uomo, padre della cronista del "Mattino", venne colpito da una pallottola vagante nella sua officina nel gennaio 2011. In manette due appartenenti al clan camorristico Mazzarella e il capo del clan dei Troia

Tre persone, ritenute responsabili di 4 omicidi, fra i quali quello di Vincenzo Liguori, il meccanico ucciso da un colpo vagante durante un agguato davanti la sua officina di San Giorgio a Cremano il 13 gennaio dell' anno scorso, sono state fermate dai carabinieri di Torre Annunziata. Due sono del clan camorristico 'Mazzarella'; il terzo è il capo del clan dei 'Troia'.


LA VICENDA - Vincenzo Liguori, padre della cronista del Mattino Mary Liguori, fu raggiunto da un proiettile vagante mentre era al lavoro. I tre responsabili dei quattro omicidi sono stati individuati dai carabinieri nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Le accuse nei loro confronti sono di omicidio aggravato dall'avere agito per finalità mafiose. I clan dei Mazzarella è attivo nella zona orientale di Napoli mentre il gruppo dei "Troia", nato da una scissione dal clan Abate, è attivo a San Giorgio a Cremano. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento