Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Via Foria

Morte Samuele, domani i funerali. Si avvicina l'incidente probatorio per il domestico

Si stabilirà se il 38enne Cannio è capace di intendere e di volere

Sarà domani il giorno dell'addio a Samuele, il bambino di 4 anni caduto nel vuoto venerdì scorso in via Foria. I funerali si terranno nella chiesa di Santa Maria degli Angeli alle Croci di Napoli, alle 12.

Proseguono intanto le indagini. L'autopsia sulla salma si è tenuta oggi, mentre si attende l'incidente probatorio per Mariano Cannio, il 38enne accusato di aver lasciato cadere il piccolo, che aveva in braccio, nel vuoto mentre sua madre (all'ottavo mese di gravidanza) era in bagno per un lieve malore.

Agli investigatori, durante l'interrogatorio in presenza dell'avvocato d'ufficio, Cannio aveva riferito di essere affetto da una patologia psichiatrica e di essere in cura presso un centro di igiene mentale. Particolare, questo, mai reso noto alla famiglia del bambino.
Ha riferito anche di aver lasciato cadere Samuele nel vuoto, e di essersi sentito poi in colpa.

L'incidente probatorio fare luce sulla pericolosità sociale dell'indagato, e sulla sua possibile incapacità di intendere e di volere. Non è detto che anche in presenza di quest'ultima, la prima possa portare ad una msiura cautelare. Gravi invece le conseguenze se dovesse essere ritenuto capace di intendere e volere.

Al momento l'ipotesi più verosimile è l'accusa di omicidio volontario aggravato di Samuele.

Funerali, la richiesta: "No foto e video"

Dopo giorni di polemiche sulla trattazione mediatica della vicenda, per i funerali di domani gli abitanti della zona hanno chiesto alla stampa il silenzio e il rispetto, così come gli stessi familiari della vittima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Samuele, domani i funerali. Si avvicina l'incidente probatorio per il domestico

NapoliToday è in caricamento