Trucidato al ristorante: napoletano ucciso a Città del Messico

Si chiamava Salvatore De Stefano, aveva 35 anni e faceva il commerciante. La Farnesina fa sapere che sta seguendo il caso

Si chiamava Salvatore De Stefano ed era di origini napoletane, l'uomo assassinato nella serata di mercoledì mentre si trovava in una pizzeria in Messico, nel quartiere Cuauhtemoc di Città del Messico, insieme ad altre due persone.

I killer sono entrati all'improvviso e hanno fatto fuoco. C'è chi riferisce di una colluttazione, e di imprecazioni in napoletano. Commerciante, la vittima pare vendesse generatori elettrici e macchinari di fabbricazione cinese, un mercato "pericoloso". La vicenda riporta alla mente quella ancora irrisolta della scomparsa – avvenuta più di un anno fa – di altri tre napoletani sempre in terra messicana, cioè Vincenzo Cimmino, Raffaele e Antonio Russo.

Scomparsi in Messico, accolto ricorso all'Onu

La polizia messicana pare sia già sulle tracce del killer, uno dei quali segnalato come vestito di blu e con un cappellino. Sarebbero usciti dalla pizzeria "La Bella Donna" con tranquillità, come se nulla fosse successo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Farnesina ha intanto fatto sapere che "l'Ambasciata italiana e Città del Messico, in stretto raccordo con la Farnesina e le Autorità locali, segue con la massima attenzione il caso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento