menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Camorra, giovane testimone e sua madre scomparsi da 6 mesi

Da circa sei mesi non si hanno più notizie di un ragazzo di 15 anni e di sua madre. Il ragazzo è il testimone di un delitto di camorra avvenuto nel 2007. L'anno scorso la madre era stata investita da un auto pirata. Sono in corso le indagini

Un ragazzo di 15 anni che avrebbe dovuto testimoniare in tribunale e sua madre sono irreperibili da circa sei mesi. Questo l'inquietante scenario svelato da alcuni organi di stampa.

Il ragazzo è il testimone chiave di un delitto avvenuto il 10 agosto del 2007 al parco acquatico Magic World di Licola e proprio la sua testimonianza fu importantissima per le indagini.

Le prime dichiarazioni rese agli inquirenti dal ragazzo avevano consentito di individuare in Mario Buono, un pregiudicato di 24 anni, il presunto esecutore materiale del delitto. Il giovane ha però sempre respinto l'accusa.

Da circa sei mesi non si hanno più notizie del giovane. I due potrebbero essere andati all'estero, ma da diverso tempo è stato impossibile per gli investigatori poter mettersi in contatto con loro. Ora che si è entrati nella fase dibattimentale, non é stato al momento possibile ascoltare il testimone. La mamma del quindicenne era stata investita da un'auto pirata nell'agosto dello scorso anno a Giugliano, sempre nel Napoletano. Sul fatto è in corso un'indagine.

In quel giorno, mentre una fila di famiglie era in attesa di comprare i biglietti per entrare nel parco, due sicari, a bordo di un motorino hanno sparato tra la folla. L'obiettivo fu Nunzio Cangiano, 46 anni, ritenuto vicino al clan degli scissionisti, cosca in guerra con la fazione avversa dei Di Lauro. Avvicinano l'uomo, che aveva accompagnato al parco acquatico la moglie e il figlio, e gli esplodono contro numerosi colpi di pistola perché non abbia scampo. Seguono momenti di panico tra la folla in attesa davanti al Magic World di Licola, nel Napoletano. Molti genitori scappano coi bambini in braccio, è il parapiglia. In quella folla ci sono anche il ragazzo di 15 anni, lì con la madre, dal quale arriverà un contributo decisivo per incastrare uno dei sicari.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento