Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Omicidio Scarpa: ergastolo per ras dei Gionta, Luigi Maresca

Guidò la moto con a bordo il killer che uccise il padre del boss dei Gallo-Cavalieri, Vincenzo, il giorno di Ferragosto del 2006

Ancora un ergastolo per l'omicidio di Natale Scarpa, il padre del ras dei Gallo-Cavalieri, Vincenzo, ucciso il giorno di Ferragosto del 2006 all'esterno dello stadio Giraud di Torre Annunziata. Ad essere condannato è stato Luigi Maresca, l'unico degli indagati ad aver scelto di essere giudicato con rito ordinario. Maresca è stato condannato dai giudici della Corte d'Assise di Napoli al massimo della pena così come aveva chiesto il pm della Dda, Claudio Siragusa. Secondo la ricostruzione del delitto, Maresca era alla guida della moto su cui viaggiava anche il killer di Scarpa, Francesco Amoruso, che lo freddò con 14 colpi di pistola.

Per questo delitto sono stati condannati: Giuseppe Coppola all'ergastolo, i collaboratori di giustizia, Vincenzo Saurro ed Aniello Nasto ad otto anni mentre Amoruso è morto in carcere al 41bis prima della condanna. Scarpa venne assassinato per un motivo futile. Il giorno di Carnevale dello stesso anno diede uno schiaffo al figlio di Aldo Gionta, Valentino, dopo che questi gli aveva lanciato un uovo contro. Fu il pretesto che il clan di Palazzo Fienga utilizzò per dare il via alla faida con i rivali dei Gallo-Cavalieri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Scarpa: ergastolo per ras dei Gionta, Luigi Maresca

NapoliToday è in caricamento