menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Spasiano, catturato il presunto assassino

Il giovane cuoco di Massa Lubrense era stato stato assassinato nel fine settimana in Ecuador dove si era recato per trascorrere le feste natalizie e per conoscere la famiglia della fidanzata

Il presunto assassinio di Luigi Spasiano, il 35enne cuoco di Massa Lubrense ucciso alle prime ore dell'alba sabato scorso a coltellate, è stato catturato.

Lo rende noto oggi il quotidiano locale El Universo precisando che lo chef, residente in Canada, aveva probabilmente conosciuto la giovane attraverso Internet.

Secondo la testimonianza resa alla polizia da Arizala Mina, ad uccidere Spasiano mentre si trovava a letto con la fidanzata è stato il suo ex convivente Joffre Ortiz, un colombiano con il quale aveva rotto i rapporti ormai da sei mesi. "E' sempre stato geloso e anche quando ci siamo lasciati, veniva a molestarmi mentre lavoravo", ha specificato la ragazza.

Secondo El Universo è stata la stessa Arizala Mina a far catturare il presunto omicida. Lo ha infatti chiamato al telefono avvertendolo che dovevano scappare insieme poiché diplomatici italiani la stavano minacciando di farla arrestare. Quando il colombiano si è presentato all'appuntamento verso le 19 locali, la polizia lo ha arrestato.

El Universo rende noto infine che il sindaco di Guayaquil, Leona Gargiulo, ha già contattato le autorità italiane per chiarire le circostanze dell' omicidio e per dare il via alle procedure legali per rimpatriare i suoi resti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Monte di Pietà in vendita, i cittadini: "No a ristoranti e matrimoni trash"

  • Cronaca

    “Chi ha ucciso Maurizio ha dato una coltellata all'intera città”

  • Cronaca

    “Cinque ore di attesa per essere vaccinati”: la denuncia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento