Omicidio San Giovanni, Saviano: “A Napoli tutto è normale”

Lo scrittore accusa: “Se fosse successo altrove sarebbe stata la notizia di apertura di tutti i giornali”

Interviene anche Roberto Saviano sul dibattito che si è scatenato dopo l'omicidio Luigi Mignano davanti alla scuola elementare del Rione Villa di San Giovanni a Teduccio. Lo fa puntando il dito contro le condizioni di sicurezza in cui si trovano a vivere gli abitanti dei quartieri periferici di Napoli. Con un post su Facebook ha condiviso le parole della preside della scuola Vittorino da Feltre, Valeria Pirone, che ha raccontato le condizioni in cui sono costretti a vivere i bambini della sua scuola.

Il post di Saviano 

“Ascoltate la preside della scuola Vittorino da Feltre, Valeria Pirone, raccontare dell'assedio delle stese, dei suoi alunni che si trovano a vivere in un territorio di guerra. Oggi l'ennesimo agguato davanti all'istituto del Rione Villa di Napoli, zona est della città caratterizzata da una faida tra il clan Rinaldi e il clan Mazzarella. Due killer in motocicletta hanno esploso diversi colpi di pistola uccidendo Luigi Mignano mentre accompagnava a scuola il nipotino di quattro anni, che ha miracolosamente schivato le pallottole. Il padre del bambino, Pasquale Mignano, è rimasto ferito a una gamba. ll raid è avvenuto intorno alle 8.30 del mattino, proprio nell'orario di ingresso dei bambini, che quindi hanno assistito alla scena terrorizzati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi lo scrittore ha sottolineato le differenze che si trovano a dover subire gli abitanti di Napoli, considerati di serie b. “Se ciò fosse avvenuto davanti a una scuola di Londra, di Berlino o di Milano, sarebbe stato la notizia di apertura di tutti i giornali del mondo. Siccome è accaduto a Napoli, allora tutto è normale, può capitare, non ci si scompone più di tanto. Come dice la Preside, "se la scena che si presenta davanti ai loro occhi è quella di stamattina, che cosa spieghi a questi ragazzi? Studia, vai a lavorare, migliorerà, arriveranno le forze dell'ordine, sarete protetti... io domani cosa dico ai miei alunni? Che va tutto bene?" Nelle sue parole, la risposta” ha concluso il post Saviano.

Le urla strazianti dei parenti della vittima 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento