rotate-mobile
Cronaca Gragnano

Omicidio del diciassettenne di Gragnano, emessi 4 fermi

Si temono ritorsioni e faide familiari dopo l'uccisione del 17enne Nicholas Di Martino. Intanto è stato convalidato il fermo per uno dei due accusati

Il gip di Torre Annunziata ha convalidato il fermo emesso nei confronti di Maurizio Apicella per l'assassinio di Nicholas Di Martino, 17 anni, di Gragnano, e del tentato assassinio del  cugino di Nicholas, Carlo Langellotti, 30 anni. Apicella e Ciro Di Lauro, altro accusato, sono custoditi in carcere. 

La DDA di Napoli ha inoltre emesso quattro fermi per la sparatoria avvenuta tra domenica 24 e lunedì 25 maggio a Gragnano. Tra i quattro figurerebbero anche due zii del diciassettenne. Le misure cautelari servirebbero a evitare possibili ritorsioni dopo la sparatoria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio del diciassettenne di Gragnano, emessi 4 fermi

NapoliToday è in caricamento