rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Cronaca Giugliano in campania

Vigile del fuoco ucciso: il killer era un suo parente

L'uomo, un pensionato 78enne, si trova ora in carcere. A casa sua è stata ritrovata l'arma del delitto. Il fratello del 41enne morto: "Voglio giustizia"

Si arricchisce di nuovi drammatici particolari l'omicidio di Giuseppe Palma, l'uomo di 41 anni, vigile del fuoco, ucciso nelle prime ore della mattinata di ieri a Giugliano.

La persona ritenuta dai carabinieri autore del delitto ed arrestata, un pensionato incensurato di 78 anni, si chiama Pasquale Palma ed è un parente della vittima.

Il 41enne stava conficcando dei pali nel terreno, quando il 78enne si sarebbe avvicinato e gli avrebbe sparato. Prima un colpo di pistola sul viso, poi due al petto. Il fratello della vittima gli si sarebbe avvicinato per prestargli soccorso e sarebbe anch'egli stato minacciato. "Voglio giustizia", chiede il fratello di Giuseppe.

Pasquale Palma è intanto in carcere, a Poggioreale. Durante i rilievi sul luogo del delitto, i carabinieri hanno rinvenuto due ogive. A casa dell'anziano è stata rinvenuta e sequestrata la pistola presumibilmente usata per il delitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigile del fuoco ucciso: il killer era un suo parente

NapoliToday è in caricamento