menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giovanna "Giò" Arrivoli

Giovanna "Giò" Arrivoli

Omicidio Arrivoli, nuovo colpo di scena: scarcerato l'unico indiziato

Accusato di occultamento di cadavere con l'aggravante mafioso, non è più in carcere: il gip di Nola ha ritenuto insussistenti i "gravi indizi di colpevolezza"

Novità sul caso Arrivoli, la morte della 42enne aspirante boss della camorra di Melito. Torna in libertà l'uomo arrestato dai carabinieri poche ore dopo la scoperta del delitto.

Accusato di occultamento di cadavere con l'aggravante mafioso, l'uomo si è vista accolta la tesi difensiva dei propri avvocati, Celestino Gentile e Luigi Senese: il gip del Tribunale di Nola Sebastiano Napoletino non solo non ha convalidato il fermo (ritenendo insussistenti i "gravi indizi di colpevolezza"), ma ne ha anche disposto l'immediata scarcerazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento