Cronaca Caivano

Movida, uno sguardo di troppo e scatta la rissa: 18enne accoltellato a morte

In manette per l'omicidio di Gennaro Leone un suo coetaneo, di Caivano. La lite è avvenuta in pieno centro a Caserta

Ad essere accusato di aver inflitto il colpo mortale è un 19enne incensurato di Caivano: Gennaro Leone, diciottenne di San Marco Evangelista, è morto nella notte di sabato in ospedale dopo aver ricevuto una coltellata ad una gamba nel corso di una rissa a Caserta, in pieno centro.

Il presunto omicida è stato fermato alcune ore dopo il fatto ed ha ammesso le proprie responsabilità.

"Non volevo ucciderlo" si è difeso il 19enne di fronte al pm di Santa Maria Capua Vetere, Chiara Esposito, e ai carabinieri. È apparso sotto choc, non essendosi probabilmente reso conto della gravità della ferita inferta a Leone e avendo appreso della morte del coetaneo solo ieri mattina.

L'episodio è avvenuto nel cuore della movida casertana, forse per uno sguardo di troppo. Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica ha disposto oggi contromisure per evitare gli eccessi della movida: nuovi divieti per limitare il consumo di alcolici, più forze dell'ordine in giro, un maggiore ricorso al Daspo urbano.

La notizia su CasertaNews.it
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, uno sguardo di troppo e scatta la rissa: 18enne accoltellato a morte

NapoliToday è in caricamento