Omicidio Fenicia: la vittima conosceva il suo assassino

Il 37enne probabilmente doveva incontrare il suo killer o sarebbe potuto arrivare sul posto con lui

Emergono le prime risultanze investigative sull'omicidio di Ferdinando Fenicia, il 37enne di Grumo Nevano, trovato morto questa mattina al confine tra Caivano e Orta di Atella. Dopo il ritrovamento del cadavere intorno a mezzogiorno, sono partite le indagini dei carabinieri di Marcianise che hanno cominciato a ricostruire lo scenario partendo dall'auto bruciata, ritrovata a pochi metri dal corpo della vittima.

Le ipotesi investigative

La prima ipotesi che trapela dagli ambienti investigativi è che la vittima conoscesse il suo killer e avesse appuntamento con lui questa mattina. Altrimenti sarebbe addirittura arrivato sul posto in sua compagnia. L'omicidio potrebbe essere avvenuto nella notte tra domenica e lunedì ma solo l'autopsia potrà dare certezze in questo senso. Certi sono i proiettili utilizzati per uccidere il 37enne, calibro 9x21 i cui bossoli sono stati trovati sul posto. La cosa certa è che si tratta di un omicidio di matrice camorristica a giudicare dal metodo utilizzato. Restano comunque sul campo tutte le piste investigative.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli aggiornamenti su CasertaNews

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Pino Grazioli positivo al Covid, Borrelli: "Forza Pino tieni duro"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento