Cronaca Via Al Chiaro di Luna

Omicidio Errico: chiesti 30 anni per i due killer

I fratelli Nicola e Anthony Spina sono accusati di aver ucciso con un colpo alle spalle il compagno

Sono accusati di aver ucciso Emanuele Errico con un colpo di pistola alla schiena. Ai loro danni il pm Henry John Woodcock ha chiesto 30 anni di carcere nel corso del processo con rito abbreviato dinanzi al Gup Maria Rosaria Aufieri. Si tratta dei fratelli Nicola e Anthony Spina accusati di aver ucciso un loro compagno di furti e rapine. Il rappresentante della procura ha chiesto che vengano riconosciute a entrambi i giovani le attenuanti generiche. I due imputati hanno rispettivamente 24 e 19 anni e secondo il magistrato meritano di essere rieducati in carcere come dice la nostra Costituzione.

Il sostituto procuratore della Dda non ha ritenuto applicare le finalità mafiose nel delitto del 26 aprile 2018 in via Chiaro di luna a Ponticelli. L'omicidio avvenne per futili motivi legati proprio al rapporto tra i tre. L'episodio scatenante fu la spartizione del bottino di una rapina. I due fratelli avevano litigato con Errico che il giorno prima gli aveva anche incendiato lo scooter. Gli imputati spararono a Errico dinanzi a un supermercato e scapparono a Scalea portando con sé tutti i soldi della famiglia e sperando di riuscire a lasciare l'Italia. Vennero identificati grazie alle telecamere del supermercato e arrestati poco dopo. A difenderli sono gli avvocati Roberto Saccomanno e Sergio Simpatico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Errico: chiesti 30 anni per i due killer

NapoliToday è in caricamento