menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima

La vittima

Cristofer, scomparso nel 2009: condannato l'amico Fabio Furlan

Secondo la Corte d'Assise d'Appello di Napoli, il giovane attirò in trappola, sequestrò e infine uccise il 19enne. Movente dell'omicidio, un disaccordo nella gestione di una piccola piantagione di marijuana

Ha ucciso il suo amico e ne ha fatto sparire il corpo, mai più trovato. Questo è quanto ha ritenuto la Corte d'Assise d'Appello di Napoli, che ha condannato a 25 anni e 6 mesi di reclusione Fabio Furlan, unico imputato per la morte di Cristofaro Oliva, scomparso da casa a 19 anni alla fine del 2009.

In primo grado Furlan era stato condannato a 30 anni. Movente dell'omicidio fu, nella ricostruzione dell'accusa, un disaccordo nella gestione di una piccola piantagione di marijuana che Fabio e la vittima avevano messo in piedi nella zona di Chiaiano.

A ciò si aggiungeva la gelosia reciproca per l'interesse che i due amici provavano nei confronti della stessa ragazza. Furlan si è sempre professato innocente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento