Cronaca Poggioreale / Lotto O

Omicidio di Ciro Colonna: chiesti sette ergastoli

Vittima innocente della camorra, venne ucciso a Ponticelli dai colpi indirizzati al boss Raffaele Cepparulo

Sono state chieste condanne durissime per i sette imputati accusati di aver ucciso il 19enne Ciro Colonna, vittima innocente della camorra morto nel corso dell'agguato al boss Raffaele Cepparulo. Il pm Antonella Fratello ha chiesto la condanna all'ergastolo ai danni del boss Ciro Rinaldi di San Giovanni a Teduccio, indicato come mandante, di Michele Minichini e Antonio Rivieccio ritenuti gli esecutori materiali, di Giulio Ceglie e di quattro donne: Anna De Luca Bossa, Vincenza Maione, Cira Cepollaro e Luisa De Stefano.

Il delitto 

L'omicidio avvenne nel giugno del 2016 all'interno del circolo ricreativo del lotto 0 a Ponticelli. L'obiettivo del raid era “Ultimo”, così veniva chiamato Cepparulo al tempo ras della Sanità, ma rimase coinvolto nel delitto per errore anche il 19enne. Colonna stava giocando a biliardino con un'amica quando venne raggiunto dalla raffica di proiettili indirizzata al boss. Secondo la ricostruzione dell'Antimafia, a sparare alla vittima innocente fu Rivieccio mentre a uccidere Cepparulo fu Minichini. Le testimonianze raccolte in aula sono alla base della richiesta dell'accusa che ha ritenuto di non concedere alcun tipo di attenuanti a nessuno degli attori del delitto. Le prossime udienze saranno dedicate alle discussioni del folto collegio difensivo.

Le parole della sorella 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Ciro Colonna: chiesti sette ergastoli

NapoliToday è in caricamento