menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Buonocore, al via l'incidente probatorio. 15mila euro ai killer

Alberto Amendola e Giuseppe Avolio accusati del delitto avvenuto lo scorso settembre. La donna aveva testimoniato contro l'amico di famiglia che aveva abusato di una delle sue figlie. Prossimo appuntamento il 4 maggio

Ha avuto inizio ieri, davanti al gup Egle Pilla, l'incidente probatorio per Alberto Amendola e Giuseppe Avolio, accusati di avere ucciso lo scorso settembre Teresa Buonocore, la donna che in aula aveva testimoniato contro l'amico di famiglia che aveva abusato di una delle sue figlie.

Amendola ha ricostruito i rapporti con Enrico Perillo, condannato a 15 anni per gli abusi sessuali e ritenuto il mandante del delitto assieme al fratello Lorenzo e alla moglie, Patrizia Nicolino, medico radiologo. Il giovane, difeso dall'avvocato Gennaro Lepre, ha confermato le accuse nei confronti dei tre presunti mandanti, riferendo, in particolare, che la famiglia Perillo lo trattava "come uno schiavo"; con Enrico Perillo aveva in comune la passione per le armi (entrambi hanno patteggiato una condanna per la fabbricazione di proiettili in casa).

Il geometra, che a suo dire riforniva di munizioni ambienti della criminalità di Torre del Greco, gli avrebbe dato la pistola usata per il delitto nell'ospedale di Torre del Greco, dove lo stesso Perillo, in un periodo in cui era latitante, si nascondeva, approfittando del fatto che la moglie lavorava lì. Dandogli quella pistola, ha affermato Amendola, il geometra gli disse: "Con questa mi devi dare soddisfazione". Successivamente, dal carcere gli fece avere una lettera in codice il cui testo era: "Fammi i lavori in Calabria entro il 20, la pala non ti manca".


L'omicidio avvenne il 20 settembre. Il prezzo concordato per il delitto sarebbe stato di 15mila euro in più tranches e una mitraglietta Uzi. La sera prima dell'omicidio, ha detto ancora Amendola, lui e Avolio andarono a ballare. L'indagato ha anche confermato che, per mostrare al complice - che non la conosceva - Teresa Buonocore, ne prese la foto da Facebook. L'incidente probatorio proseguirà il 4 maggio prossimo (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento