menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scena dell'omicidio, Ansa

La scena dell'omicidio, Ansa

Omicidio Antonio Volpe, trovata la pistola che ha sparato

L'ha consegnata alla polizia un 30enne che se l'è ritrovata nel giardino della sua abitazione, non lontano da dove lunedì il 77enne è stato freddato a colpi d'arma da fuoco

Potrebbe essere l'arma usata per uccidere, lunedì scorso, il 77enne Antonio Volpe in via Leopardi a Fuorigrotta. Ritrovata da un 30enne nel giardino di casa in via Brigata Bologna (quindi non lontano dal luogo dell'agguato), è stata consegnata dall'uomo alla polizia del commissariato San Paolo.

Gli agenti, giunti sul posto, in via Brigata Bologna, hanno sequestrato l'arma. Si tratta di una pistola Walther P38 calibro 9 con matricola abrasa e priva di caricatore. Sarà sottoposta a rilievi tecnici, ma appare compatibile con quella utilizzata per assassinare il cognato dell'ex ras del clan Bianco.

Gli inquirenti ritengono veritiera la versione fornita dal 30enne che ha indicato loro il luogo in cui si trovava la pistola.

Antonio Volpe, morto sul colpo, era sfuggito il 6 settembre 2005 ad un agguato in cui invece morì Salvatore Staiano, episodio della guerra tra i Bianco-Baratto e il gruppo degli Iadonisi.

L'omicidio di Antonio Volpe

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento