rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Caivano

Antonio Natale ucciso per aver rubato armi e droga al clan: arrestato il presunto assassino

Il corpo del giovane venne ritrovato in un campo diversi giorni dopo la morte

Arrestato il presunto assassino di Antonio Natale, il giovane di Caivano trovato senza vita in un fondo agricolo nell'ottobre 2021. Questa mattina i Carabinieri di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, nei confronti della persona indiziata con l'accusa di omicidio e dei connessi reati di detenzione e porto di arma da sparo, aggravati dal metodo mafioso.

L’indagato, il 4 ottobre 2021, avrebbe ucciso Antonio, esplodendo tre colpi di pistola che lo hanno raggiunto alla testa ed al torace. L’omicidio sarebbe stato deliberato e premeditato per punire il giovane Antonio, che avrebbe sottratto armi, droga e denaro al gruppo criminale Bervicato, per conto del quale effettuava attività di spaccio di droga.

Il cadavere di Antonio, come detto, venne rinvenuto in un fondo agricolo il giorno 18 ottobre 2021. La vicenda divenne di portata nazionale anche per le continue denunce della mamma di Antonio, diventate virali anche sui social. La madre del giovane, infatti, dopo la scomparsa del figlio aveva lanciato diversi appelli agli assassini, richiedendo il corpo del figlio ed esprimento tutta la sua disperazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonio Natale ucciso per aver rubato armi e droga al clan: arrestato il presunto assassino

NapoliToday è in caricamento