Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Casoria

Agguato nel napoletano, ucciso il 18enne Antonio Giarnieri: è caccia ai killer

Ferito da un proiettile anche un amico. Sul caso indagano i carabinieri

Aveva solamente 18 anni Antimo Giarnieri il giovane ucciso ieri sera in un agguato avvenuto in una traversa di via Castagna a Casoria. Frequentava l'ITC S. Giuseppe Moscati a Sant'Antimo ed era appassionato di moda. Nelle indagini in corso dei carabinieri, che hanno trovato sul luogo dell'agguato 7 bossoli calibro 7.65, non viene esclusa alcuna pista, anche se il 18enne, residente ad Aversa, era incensurato. A colpirlo mortalmente con quattro spari di pistola una persona al momento non identificata. A nulla è valso il trasporto d'urgenza al San Giovanni Bosco, le ferite erano troppo gravi. 

Feriti

Con Giarnieri c'erano tre suoi amici. Uno di questi è rimasto feriti da un proiettile al fianco sinistro. E' stato ricoverato al San Giovanni Bosco, ma non è in pericolo di vita.

Legami familiari

Il 18enne, incensurato, è il fratello di Vittorio Giarnieri, 27 anni aversano, condannato nell'ambito dell'inchiesta sul gruppo della "Nuova Gerarchia del clan dei Casalesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato nel napoletano, ucciso il 18enne Antonio Giarnieri: è caccia ai killer

NapoliToday è in caricamento