Agguato nel napoletano, ucciso il 18enne Antonio Giarnieri: è caccia ai killer

Ferito da un proiettile anche un amico. Sul caso indagano i carabinieri

Aveva solamente 18 anni Antimo Giarnieri il giovane ucciso ieri sera in un agguato avvenuto in una traversa di via Castagna a Casoria. Frequentava l'ITC S. Giuseppe Moscati a Sant'Antimo ed era appassionato di moda. Nelle indagini in corso dei carabinieri, che hanno trovato sul luogo dell'agguato 7 bossoli calibro 7.65, non viene esclusa alcuna pista, anche se il 18enne, residente ad Aversa, era incensurato. A colpirlo mortalmente con quattro spari di pistola una persona al momento non identificata. A nulla è valso il trasporto d'urgenza al San Giovanni Bosco, le ferite erano troppo gravi. 

Feriti

Con Giarnieri c'erano tre suoi amici. Uno di questi è rimasto feriti da un proiettile al fianco sinistro. E' stato ricoverato al San Giovanni Bosco, ma non è in pericolo di vita.

Legami familiari

Il 18enne, incensurato, è il fratello di Vittorio Giarnieri, 27 anni aversano, condannato nell'ambito dell'inchiesta sul gruppo della "Nuova Gerarchia del clan dei Casalesi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento