Ucciso e seppellito sul posto: niente ergastolo per il boss

Gaetano Formicola e Giovanni Tabasco sono stati condannati a 30 anni in appello per l'omicidio di Vincenzo Amendola

La confessione prima della sentenza in Appello ha sortito un effetto positivo sulla decisione finale dei giudici. Il baby boss Gaetano Formicola e suo cugino Giovanni Tabasco hanno ottenuto uno sconto nel secondo grado di giudizio. I due sono stati condannati a 30 anni di carcere per l'omicidio di Vincenzo Amendola, loro amico ucciso a San Giovanni a Teduccio il 5 febbraio 2016. In primo grado entrambi erano stati condannati all'ergastolo e la procura generale aveva chiesto la conferma della sentenza di primo grado. Diversamente hanno ritenuto i giudici della Corte d'Assise d'Appello di Napoli che hanno ridotto la pena a entrambi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La confessione in aula 

Nel corso dell'ultima udienza del processo di secondo grado, Formicola confessò il delitto e chiese scusa alla famiglia della vittima. Lo stesso fece suo cugino Tabasco. Oggi la sentenza che ha evitato per entrambi la possibilità di finire il resto dei loro giorni in carcere. Resta aperta la possibilità di un ricorso in Cassazione all'esito del deposito delle motivazioni della corte. Amendola venne attirato in trappola e ucciso. Gli venne imposto di scavarsi la fossa in un terreno di San Giovanni a Teduccio da solo prima di essere sparato. A rivelare i dettagli del delitto fu il collaboratore di giustizia Gaetano Nunziato. Aveva paura di subire la stessa sorte. Il movente del delitto era legato alla voce nel quartiere secondo cui aveva una presunta relazione con la madre di Formicola e moglie del boss Antonio. Un'onta che andava lavata nel sangue per far cessare il chiacchiericcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento