Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sei morti in 48 ore: allarme criminalità. De Magistris: "Lo Stato non ha mantenuto promesse"

 

Questa volta non sono stese. Basta con gli avvertimenti, la camorra torna a uccidere. Sei morti in poco più di 48 ore tra Napoli e provincia. Gli ultimi tre in 12 ore. Prima sulla riviera di Chiaia, nella notte tra venerdì e sabato. Assalto a colpi di arma da fuoco nel salotto buono della città. Davanti al Pub La Zingara è stato freddato un 29enne di San Giorgio a Cremano. Un uomo con il volto coperto ha fatto irruzione nel locale, esplodendo colpi d'arma da fuoco contro il giovane e ferendolo gravemente. Trasportato da alcuni amici al Loreto Mare, il 29enne è poi morto in ospedale. Ma la settimana di sangue conta anche un morto ad Afragola e un duplice omicidio a Giugliano. Oltre all'ultimo episodio: altri due cadaveri a Miano, nel pomeriggio di sabato. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento