Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Clan "Amato-Pagano", nuova misura per Raffaele "'O Spagnuolo": coinvolto in altri omicidi della Faida di Scampia

Le indagini sono riuscite a far chiudere il cerchio in merito ad alcuni omicidi

I carabinieri di Napoli hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Raffaele Amato - considerato vertice del clan "Amato - Pagano" - accusato di essere coinvolto, insieme ad altri soggetti, nell’omicidio pluriaggravato di Salvatore Ferrara e del ferimento di Ugo De Lucia e Antonio Caldieri; nell’omicidio di Luigi Magnetti e Carmine Fusco, nonché di detenzione e porto illegale di armi.

Reati aggravati dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare il clan camorristico degli “Amato-Pagano”, operante nell’area nord della città di Napoli ed in alcuni paesi della provincia. In particolare, gli omicidi ed i ferimenti in riferimento sono avvenuti in Napoli ed Arzano, rispettivamente in data 25 settembre 2007 e 09 febbraio 2008. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clan "Amato-Pagano", nuova misura per Raffaele "'O Spagnuolo": coinvolto in altri omicidi della Faida di Scampia
NapoliToday è in caricamento