rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024

Omicidi Afragola, due arresti: "Cadaveri fatti a pezzi per essere trasportati meglio"

Cadaveri tagliati a pezzi con armi da taglio per facilitrne il trasporto. Emergono dettagli raccapriccianti dall'indagine sul duplice omicidio che a febbraio scorso aveva portato alla morte di Luigi Ferrara e Luigi Rusciano. Oggi, la polizia ha annunciato di aver arrestato due persone che sono ritenute responsabili dell'agguato. Uno dei due ha appena 17 anni. Alla base dell'omicidio, ci sarebbe il predominio sul territorio per il contrabbando di sigarette. 

A inchiodare i killer sono state delle tracce di sangue appartenuto alle vittime ritrovato dalla scientifica sulle pareti di un'abitazione di Giugliano. Le tracce erano state coperte con vernice fresca, ma non è bastato. L'episodio, secondo gli inquirenti, rappresenterebbe anche uno scontro tra gruppi satellite dei clan Moccia e Amato-Pagano.

Video popolari

Omicidi Afragola, due arresti: "Cadaveri fatti a pezzi per essere trasportati meglio"

NapoliToday è in caricamento