rotate-mobile
La scoperta / Marigliano

Duecento litri di olio per camion sversati in un terreno

Il gesto pericoloso per l'ambiente a Marigliano. A rischio le falde acquifere

A unire con un filo le tre persone denunciate dai carabinieri della stazione di Marigliano c’è la stessa azienda. Tre uomini: l’amministratore unico e 2 dipendenti di una società di trasporti su gomma. I due impiegati sono stati sorpresi in via Vecchia del Bosco, fuori dal loro camion. Stavano sversando in strada oltre 200 litri di oli combustibili esausti.

Un danno enorme per il terreno, una massiccia dose di potenziale veleno che potrebbe raggiungere anche la falda acquifera. Nessuna autorizzazione, solo un modo per liberarsi di oli senza passare per la filiera legale e più “green” della rigenerazione o della combustione industriale. Anche per l’amministratore della società, la cui sede è a Napoli, è scattata la denuncia Sequestrati automezzo e un’area di 10 metri quadri macchiata dagli inquinanti sversati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duecento litri di olio per camion sversati in un terreno

NapoliToday è in caricamento