menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Oculista senza laurea visitava giovanissimi: sequestrati due studi medici

La Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro uno studio medico e un centro diabetologico, a Napoli e a San Giorgio a Cremano. L'uomo è stato segnalato all'autorità giudiziaria insieme al titolare della struttura sanitaria

I finanzieri del comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli hanno individuato un soggetto che esercitava la professione di medico-oculista in assenza dei titoli abilitativi. In particolare, i finanzieri della compagnia di Portici hanno scoperto che, all’interno di una struttura polispecialistica sita in San Giorgio a Cremano e presso uno studio privato sito nel quartiere Secondigliano a Napoli, entrambi non in regola con le prescritte autorizzazioni sanitarie, un sedicente oculista visitava ignari pazienti, per lo più giovanissimi, senza aver conseguito titoli accademici abilitativi all’esercizio della professione di medico-oculista. L’attività ispettiva, eseguita congiuntamente a personale dell’Asl Napoli 1 centro, ha consentito di porre sotto sequestro uno studio medico, un centro diabetologico, le attrezzature ed i farmaci di vario tipo utilizzati e forniti agli ignari clienti dal sedicente medico specialista.

Il responsabile è stato segnalato all’autorità giudiziaria per esercizio abusivo della professione sanitaria, unitamente al titolare della struttura sanitaria, quest’ultimo per aver concorso nel reato. Sono inoltre in corso accertamenti allo scopo di ricostruire compiutamente gli elementi positivi di reddito sottratti al fisco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento