menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazione del Liceo Vico: studenti sospesi

Dieci giorni di sospensione decisi dalla direzione per tre alunni

Dieci giorni di sospensione con la possibilità di essere convertiti in attività a favore della comunità scolastica. È la punizione esemplare per tre studenti del liceo Vico che secondo la dirigente dell’istituto avrebbero commesso infrazioni durante l’occupazione della scuola avvenuta dal 27 al 29 gennaio. Gravi le accuse mosse loro: ingresso con effrazione o scasso nell’edificio; impedimento dell’ingresso di personale scolastico e di altri studenti; danni che causano situazioni di pericolo per le persone; interruzione o impedimento dell’attività didattica. Circostanze per le quali i tre erano stati già puniti con un sei in condotta al consiglio di classe, poi nel corso del Consiglio d’Istituto si erano difesi respingendo le accuse e probabilmente pensavano in questo modo di aver chiuso la vicenda.

Inizialmente per loro si era paventata una sospensione di 30 giorni che avrebbe comportato il cinque in condotta e la bocciatura. Da questa iniziale previsione si è passati poi di fatto alla punizione inflitta: 10 giorni di sospensione. Sull’episodio era intervenuta anche l’assessore comunale ai Giovani, Alessandra Clemente, che in una chiacchierata con la dirigente scolastica aveva sottolineato come i tre ragazzi avessero occupato «per avere una scuola più sicura». Entro 15 giorni gli studenti potranno fare ricorso all’Organo di garanzia della scuola che si pronuncerà entro i successivi 10 giorni. Nel caso di decisione avversa il ricorso potrà essere presentato all’Organo di garanzia regionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento