De Magistris preoccupato: "Se il trend è questo a fine ottobre sarà lockdown"

Il sindaco di Napoli: "La gente è sfiancata, il sistema sanitario è già in tilt. Se il trend è quello di questi giorni non c'è scampo: sarà lockdown in Campania"

"In Campania credo che si andrà al lockdown: se il trend continua come quello di questi giorni penso che a fine ottobre ci sarà il lockdown". Lo ho detto il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris su RTL 102.5 all'interno di Non Stop News. "C'è un'epidemia mentale di cui non si parla, la gente è sfiancata. Io sono arrabbiato, non si è alzato il livello di attenzione, il sistema è in tilt". Sui rapporti col Governatore De Luca de Magistris afferma: "Sto cercando in tutti i modi di partecipare all'unità di crisi regionale e di dare un contributo, perché durante un'epidemia dobbiamo metterci insieme nonostante le idee politiche. Voglio partecipare, sono un uomo libero non mi faccio piegare da nessuno. Se non parlo io non parla nessuno. Se De Luca mi chiama stamattina io cancello tutti i miei impegni e vado la'".

Sulla questione della chiusura delle scuole il Sindaco di Napoli si esprime cosi': "Io ho apprezzato il Governo sulla questione delle scuole perche' si e' mantenuta una posizione non facile, cercare di trovare un equilibrio tra didattica a distanza e in presenza. Ma chiudere subito la scuola che a Napoli ed in Campania continua ad essere il luogo piu' sicuro perche' controllato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento