Quaranta nuovi treni per la CircumVesuviana: l'annuncio del Presidente Eav

Umberto De Gregorio: "Ieri i disagi sono stati contenuti, ma entro il 2020 avremo 300 lavoratori in più e in un paio d'anni arriveranno 40 treni per potenziare tutte le linee"

"Ieri abbiamo avuto dei problemi sulla linea Baiano-Napoli", ha detto il presidente di Eav Umberto De Gregorio, intervistato da Radio Crc in merito ai disagi registrati dall'utenza della Circumvesuviana nella giornata di ieri, caratterizzata dai danni che il maltempo ha causato su diverse linee comunali e regionali. "Abbiamo però chiuso la gara per l'acquisto dei nuovi treni della Circum ed entro un mese", ha aggiunto De Gregorio, "firmeremo un contratto per 40 nuovi treni". 

Circum, prolungato l'orario estivo fino al 30 novembre

"Il primo di questi nuovi treni dovrebbe arrivare entro 23 mesi. I treni potenzieranno tutte le linee, ed è il primo passo per migliorare la situazione. Poi entro l'anno completeremo le assunzioni e nel 2020 ci saranno 300 lavoratori più", ha concluso De Gregorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento